Archivi categoria: Uncategorized

Barbecue Pulled Pork (easy version)

Barbecue Pulled Pork Troppo semplice, troppo buono. Questa è la versione facile per l’uso della salsa barbecue pronta in bottiglia. Grazie alla lunga e lenta cottura, produce risultati eccellenti, partendo da un taglio molto economico.

Ingredienti:

  • 1kg di spalla di suino con osso
  • 750mL ginger ale, oppure chinotto
  • 1 cipolla piccola, tagliata a metà
  • salsa barbecue a piacere (circa 200g)

Preparazione:

  1. Pulite e asciugate la carne.
  2. Mettete la carne in una pentola grande, insieme al chinotto e la cipolla.
  3. Accendete una fiamma molto bassa sotto la pentola, e fate cuocere, quasi coperta, per circa 5 o 6 ore. Quando la carne è tenera da spezzarsi al tocco di una forchetta, è pronta.
  4. Separate la carne da tutto il resto, eliminando il liquido, l’osso, il grasso solido che rimane e la cipolla. Usate una forchetta per tritare la carne.
  5. Condite la carne con la salsa barbecue. Può essere mangiata da sola oppure in un panino, semplice o con cipolle, formaggio cheddar, e/o coleslaw (insalata di cavolo).

Barbecue Pulled Pork

Fresh Fruit Baskets with Crème Anglaise

fresh fruit baskets with crème anglaise2Non è una ricetta tipicamente americana. Più che altro è un assemblaggio di cose che i chef di tutto il mondo conoscono, ma è una bella dimostrazione di un valore che invece è tipicamente americano: l’efficienza! Cioè, avevo pensato di preparare una crostata di frutta fresca con crema pasticcera per il brunch della domenica. Ma il giorno prima faceva così tanto caldo che mi scocciava passare più tempo in cucina. Dunque, niente crostata. E ci siamo svegliati la mattina dopo… che cosa si mangia? Quindi ecco la mia deconstructed crostata alla frutta: tutti gli elementi e sapori con frutta fresca di stagione, bell’aspetto, e tutto pronto in tavola in meno di 30 minuti.

Ingredienti per 4:

  • 1 rotolo di pasta frolla o pasta brisée
  • 250mL di latte, o metà latte e metà panna
  • 3 tuorli di uova
  • 50g zucchero
  • Scorza di limone oppure aroma di vaniglia, facoltative
  • Frutta fresca di stagione—Io ho usato 2 albicocche, 1 banana, 2 kiwi, e 125g di more.

Preparazione:

  1. Tagliate la pasta in quattro pezzi uguali. Non importa se era stesa a cerchio o a rettangolo. Disponete i pezzi in quattro stampini piccoli, tipo muffin, foderati con carta da forno. Inforneteli a 180 gradi. Controllate attentamente l’andamento e toglieteli quando la pasta è pronta e quando la superficie inizia a colorarsi.
  2. Mentre gli stampini stanno nel forno, preparate la crema inglese: riscaldate il latte in una pentola, insieme alla scorza di limone, se la usate.
  3. Intanto frustate bene i tuorli d’uova con lo zucchero. Quando il latte è caldo (ma non bollente), aggiungete lentamente il latte alle uova, mescolando.
  4. Versate tutto questo nella stessa pentola, sopra una fiamma molto bassa, mescolando continuamente e lentamente con un cucchiaio di legno. Quando sparisce la schiuma che copriva la superficie, è quasi pronto. Continuate a mescolare… Poi si addenserà un po’ e a questo punto potete togliere la padella dal fuoco. Continuate a mescolare con il cucchiaio di legno per altri due minuti.
  5. Passate la crema al setaccio, e mettetela in frigo mentre tagliate la frutta. Fate dei bei piatti riempiendo le coppette con frutta fresca e distribuendo altra frutta intorno sul piatto. Usate un cucchiaio per distribuire una parte della crema sopra la frutta e dentro la coppetta, e servite altra crema in un contenitore con un cucchiaio che i vostri ospiti possono utilizzare a piacere.

Chicken Gravy

GravyGravy (pronuncia: greivi) è la salsa per accompagnare la carne cotta al forno. Essenzialmente è un modo per usare il liquido che rimane nella teglia dopo la cottura. Queste preziose gocce aggiungono tanto sapore, ma anche una consistenza che accoglierete con piacere se il pollo debba risultare un po’ asciutto. Il metodo è antico, perciò le variazioni sono quasi infinite. Io l’ho imparato dal libro The Joy of Cooking ma da una versione all’altra il concetto è sempre lo stesso: di usare un po’ di farina e brodo per ricavare una ricca salsa dal liquido della teglia.

Ingredienti:

  • il liquido restante nella teglia dopo aver cotto un pollo di circa 2 chili
  • qualche cucchiaio di vino bianco
  • 180 mL di brodo
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale e pepe
  • qualche goccia di succo di limone

Preparazione:

  1. Quando il pollo è già cotto e pronto, rimuovetelo dalla teglia per lasciarlo riposare su un’altra superficie.
  2. Mettete la teglia sopra un fornello. Aggiungete il vino e accendete una fiamma leggera sotto la teglia. Usate un cucchiaio di legno per staccare e parzialmente sciogliere eventuali pezzi di carne, grasso, ecc., che rimangono attaccati alla teglia.
  3. Se nella teglia c’è molto grasso e poco liquido, spegnete la fiamma e inclinate la teglia per raccogliere tutto in uno degli angoli. Poi usate un cucchiaio per rimuovere la maggior parte del grasso che rimane sopra il liquido.
  4. Aggiungete il brodo alla teglia, riaccendete la fiamma e fatelo sobbollire.
  5. In una tazza, mescolate la farina con un cucchiaio del brodo, attenti a sciogliere tutti i grumi. Aggiungete questa pasta alla teglia. Mescolate molto bene e fate cuocere finché il gravy non si addensa.
  6. Aggiungete il succo di limone con sale e pepe e servite per accompagnare la carne.

German potato salad

IMG_2761Finalmente è arrivato! Questo periodo quando fa bel tempo tutti i giorni e il sole rimane fino a sera! E questo vuol dire che ora è il tempo per fare picnic nel parco la fine settimana.

In America, uno dei contorni tipici per un pranzo al parco è l’insalata di patate. Ci sono innumerabili variazioni, che rientrano più o meno in una delle due categorie: la prima categoria è l’insalata di patate classica, a base di maionese. La seconda invece è fatta con aceto di mele e pancetta. Si chiama German potato salad e evidentemente ha davvero le origini tedesche. La combinazione del aceto di mele con il grasso di pancetta è un sapore sorprendente.

Ingredienti per 6 persone:

  • 900 g di patate rosse
  • sale q.b.
  • 215 g di pezzi di pancetta affumicata in qualsiasi forma: cubi, strisce, ecc.
  • 3 scalogni, tritati
  • 60 mL di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di pepe
  • 2 gambe di sedano, tagliate a pezzi piccoli (facoltative; sono presenti per fornire la croccantezza)
  • 2 uova sode, tagliate a pezzi (facoltative; io non le metto)
  • 4-5 cucchiai di cipollotto o erba cipollina, tritate

Preparazione:

  1. Pulite bene le patate ma non sbucciatele. Mettetele in una pentola con acqua fredda ben salata, abbastanza per coprirle. Accendete il fornello. Quando raggiunge l’ebollizione, abbassate leggermente la fiamma e fatele sobbollire per 20-30 minuti, fino al punto in cui una forchetta penetra facilmente le patate.
  2. Nel frattempo, riscaldate una padella sopra una fiamma media-alta. Quando è ben caldo, aggiungete la pancetta. Fate cuocere, giratela e fate cuocere l’altra parte. La pancetta dev’essere colorita e ben croccante.
  3. Togliete la pancetta dalla padella ma non togliete il grasso. Abbassate la fiamma a media-bassa.
  4. Aggiungete lo scalogno alla padella e fate dorare leggermente nel grasso, 2-3 minuti, girando ogni tanto.
  5. Nel frattempo, tritate la pancetta.
  6. Quando le patate sono pronte, toglietele dal acqua e tagliatele a pezzi di circa 3 cm ogni lato.
  7. Mettete le patate in una ciotola grande. Cospargetele con l’aceto e poi aggiungete la pancetta, gli scalogni con il grasso che rimane nella padella, il pepe, il sedano (facoltativo) e le uova (facoltative), insieme a un po’ di sale se necessario. Mescolate molto bene e servite con il cipollotto o l’erba cipollina sopra.

Cheeseburger with German potato salad

Insalata di pera e finocchio

Ho ricevuto come regalo di natale l’anno scorso il libro American Grown di Michelle Obama. Racconta la storia del giardino alla Casa Bianca. Insieme alla storia e le belle foto del giardino e delle verdure, ci sono anche delle ricette; questa è probabilmente la mia preferita.

Cris Comerford, chef della Casa Bianca, dice: Serviamo questa come un’antipasto per pranzi alla Casa Bianca e per dei ricevimenti più grandi visto che non marcisce e non perde la sua consistenza aspettando di essere mangiata.

IMG_2752Ingredienti per 4 persone:

  • 1 bulbo di finocchio
  • 1 pera
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1-1/2 cucchiai di olio EVO
  • 2 cucchiaini di miele
  • 1 cucchiaio di scalogno tritato
  • 1 cucchiaio di prezzemolo fresco tritato
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 60 g di parmigiano a scaglie
  • 20 g di noci tostati
  • 1/2 cucchiaino di pepe, appena macinato

Preparazione:

  1. Tagliate a fette molto sottili il finocchio.
  2. Tagliate a metà la pera. Privatela del torsolo e tagliatela a fette molto sottili. (Io ho usato uno sbucciatore per fare le fette.)
  3. Mettete le fette di pera in una ciotola insieme al succo di limone. Girate per coprire la pera con il succo per evitare che diventi scura.
  4. In una ciotola piccola, mescolate bene l’olio, il miele, lo scalogno, il prezzemolo e il sale.
  5. Aggiungete il finocchio e il condimento alla pera e mescolate bene.
  6. Servite con il parmigiano, i noci, e il pepe sopra.

Chocolate Chip Scones

IMG_2749Gli scone sono tra le mie colazioni preferite da quando ho trovato qualche anno fa una ricetta sul blog House of Annie, che a sua volta ha preso ispirazione dai consigli di America’s Test Kitchen e Fine Cooking Magazine. Annie consiglia l’uso di ribes, uvetta o mirtilli rossi, ma la versione che faccio io è fatta con le gocce di cioccolato. Il metodo non è molto difficile, si può anche fare insieme a dei bambini.

Ingredienti per 12 scone:

  • 250 g farina
  • 1 bustina di lievito pane degli angeli
  • 45 g di zucchero
  • metà cucchiaino di sale
  • 70 g di burro, freddo
  • 100 g di gocce di cioccolato fondente
  • 240 mL di panna
  • 1 uovo sbattuto

Preparazione:

  1. Mescolate la farina, il lievito, 35 g dello zucchero e il sale.
  2. Aggiungete il burro, tagliato a pezzi, e usate le dita o due coltelli tagliando in direzioni opposte per spezzare sempre più piccoli i pezzi di burro nella farina. (Vedete questo video se avete dei dubbi). IMG_2736Avrete finito quando i pezzi avranno la grandezza di briciole.IMG_2737
  3. Aggiungete le gocce di cioccolato. Mescolate.
  4. Aggiungete la panna. Mescolate appena, e cercate di formare una palla con l’impasto. Se vi sembrerà leggermente troppo asciutto, vuol dire che è perfetto.
  5. Schiacciate la palla sopra una superficie infarinata per formare uno strato di impasto di circa 2 cm di spessore.IMG_2739
  6. Piegate l’impasto in 3. IMG_2740IMG_2741
  7. Poi giratelo 90 gradi, schiacciatelo di nuovo e piegatelo in 3 una seconda volta.
  8. Ora schiacciateloIMG_2742 in una forma approssimativamente circolare. Tagliate il cerchio in 12 triangoli.
  9. Sistemate i triangoli sopra una teglia coperta da carta da forno.
  10. Spennellate i triangoli con l’uovo sbattuto e cospargeteli con quel che rimane dello zucchero.IMG_2743
  11. Cuocete nel forno a 220 gradi per 10-15 minuti, finché la superficie degli scone avrà preso un bel colore dorato. Potete mangiarli semplici o accompagnati da marmellata, miele, ecc…IMG_2745

Beef Stew

IMG_2554Lo spezzatino di carne. Una tradizione portata al nuovo mondo dall’Europa con le prime generazioni di colonizzatori. Un piatto nutrienti per riscaldarvi dopo un giorno di freddo.

Ingredienti per 6 persone:

  • 800 g di carne di manzo, tagliato a pezzi di circa 5 cm*
  • 1 cucchiaio di sale
  • 1 cucchiaio di erbe aromatiche secche, a vostra scelta
  • una tazza più 2 cucchiaini di farina
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 1 cipolla, tritata
  • 1 gamba di sedano, tritata
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 240 mL di vino rosso
  • 600 mL di brodo di carne
  • 1 ramo di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • 4 carote, tagliate a pezzi
  • 2 patate, tagliate a pezzi
  • 20 g di funghi secchi
  • acqua
  • 6 pomodori secchi, tritati
  • 1 cucchiaio di rosmarino frescho, tritato
  • sale q.b.

*La selezione della carne: per lo spezzatino, volete dei pezzi di carne provenienti da un taglio non troppo costoso ma con una quantità discreta di grasso intramuscolare visibile e bello. Pezzi del reale, la spalla, il collo o lo scamone dovrebbero adattarsi bene. Nel supermercato del mio quartiere a Roma trovo ogni tanto dei pezzi preconfezionati con scritto bocconcini, che stanno bene in questa ricetta. Anche la grandezza dei pezzetti è importante perché devono cuocere molto lentamente per raggiungere il livello giusto di tenerezza.

Preparazione:IMG_2547

  1. Condite i pezzi di carne con il sale e le erbe, poi infarinateli.
  2. Riscaldate l’olio in una pentola grande sopra una fiamma media-alta. Aggiungete la carne alla pentola e fate rosolare velocemente la superficie su tutte le parti, lasciando crudo l’interno di ogni pezzo. Togliete la carne e trasferitela ad un piatto fondo.
  3. Abbassate leggermente la fiamma. Aggiungete alla pentola la cipolla e il sedano. Fate cuocere per 5 minuti, girando ogni tanto.
  4. Aggiungete il concentrato di pomodoro. Mescolate bene e fate cuocere un minuto.
  5. Aggiungete il vino e usate un cucchiaio di legno per liberare i pezzetti di farina, grasso e verdura che si sono attaccati in fondo alla pentola.
  6. Rimettete la carne nella pentola, insieme al brodo, il rosmarino e l’alloro. Aumentate la fiamma per portare all’ebollizione il liquido. Poi abbassate la fiamma e fate sobbollire per 1-2 ore. A quel punto la carne dovrebbe essere tenera.
  7. Aggiungete le carote e le patate e fate cuocere altri 25 minuti.
  8. Nel frattempo, mettete i funghi in una ciotola, sommersi in acqua tiepida per 10-15 minuti. Poi fateli sgocciolare. Tagliateli a pezzi se sono molto grandi.
  9. Aggiungete i funghi e i pomodori secchi alla pentola. Fate cuocere 10 minuti in più.
  10. Togliete il ramo di rosmarino e la foglia di alloro. Aggiungete il rosmarino fresco. Assaggiate e aggiungete altro sale se necessario.
  11. In una tazza, mescolate 2 cucchiaini di farina in un po’ di acqua tiepida, avendo cura di far sciogliere tutti i grumi. Incorporate questo nello spezzatino, continuando a mescolare finché non si addensa un po’. Servite. A me piace mangiare il beef stew accompagnato dal pane, ma è anche molto buono servito sopra un piatto di riso bianco.