Archivi tag: ricette veloci

Chicken Gravy

GravyGravy (pronuncia: greivi) è la salsa per accompagnare la carne cotta al forno. Essenzialmente è un modo per usare il liquido che rimane nella teglia dopo la cottura. Queste preziose gocce aggiungono tanto sapore, ma anche una consistenza che accoglierete con piacere se il pollo debba risultare un po’ asciutto. Il metodo è antico, perciò le variazioni sono quasi infinite. Io l’ho imparato dal libro The Joy of Cooking ma da una versione all’altra il concetto è sempre lo stesso: di usare un po’ di farina e brodo per ricavare una ricca salsa dal liquido della teglia.

Ingredienti:

  • il liquido restante nella teglia dopo aver cotto un pollo di circa 2 chili
  • qualche cucchiaio di vino bianco
  • 180 mL di brodo
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale e pepe
  • qualche goccia di succo di limone

Preparazione:

  1. Quando il pollo è già cotto e pronto, rimuovetelo dalla teglia per lasciarlo riposare su un’altra superficie.
  2. Mettete la teglia sopra un fornello. Aggiungete il vino e accendete una fiamma leggera sotto la teglia. Usate un cucchiaio di legno per staccare e parzialmente sciogliere eventuali pezzi di carne, grasso, ecc., che rimangono attaccati alla teglia.
  3. Se nella teglia c’è molto grasso e poco liquido, spegnete la fiamma e inclinate la teglia per raccogliere tutto in uno degli angoli. Poi usate un cucchiaio per rimuovere la maggior parte del grasso che rimane sopra il liquido.
  4. Aggiungete il brodo alla teglia, riaccendete la fiamma e fatelo sobbollire.
  5. In una tazza, mescolate la farina con un cucchiaio del brodo, attenti a sciogliere tutti i grumi. Aggiungete questa pasta alla teglia. Mescolate molto bene e fate cuocere finché il gravy non si addensa.
  6. Aggiungete il succo di limone con sale e pepe e servite per accompagnare la carne.
Annunci

Uovo nel Nido

Egg in a nest. Una presentazione simpatica che piace anche ai bambini. Resistite alla tentazione di omettere o sostituire il burro! È fondamentale per il sapore.IMG_2638

 

 

Ingredienti per 1:IMG_2630

  • 1 uovo
  • 1 fetta di pane
  • 1 noce di burro
  • sale e pepe

Preparazione:

  1. Con un coltello o con le dita, scavate un buco nel pane.
  2. Fate sciogliere il burro in una padellaIMG_2632 sopra una fiamma media.
  3. Mettete il pane nella padella. Poi rompete l’uovo sopra il buco del pane, facendo cadere il rosso proprio nel centro. Un po’ del albume straboccherà ma non è un problema. Condite con sale e pepe.IMG_2633
  4. Fate cuocere per qualche minuto, 2 o 3 se vi piace il rosso ancora liquido, 4 o 5 se lo preferite più solido.
  5. Girate tutto e fate cuocere anche l’altro lato.

 

Bananas Foster

Brennan's_Bananas_Foster

Wendy Harman – originally posted to Flickr as Brennan’s Bananas Foster

La cucina della Louisiana ha un carattere tutto suo, e questo piatto è un capolavoro. Si vede chiaramente l’influenza dei Caraibi negli ingredienti principali. Se voi ordinate questo dolce in un ristorante, verrà portato a tavola in un’aureola di fiamme blu, tra gli odori di caramello e di rum. Inventato nel 1951 a Brennan’s, è sicuramente da provare se mai vi trovate a New Orleans; ma se no, perché non riprodurlo a casa? Attenzione: fiamme vive!

Ingredienti per 2 persone:

  • 50g di burro
  • 2 banane, divise a metà per la lunghezza e tagliate a pezzi grossi
  • 50g di zucchero
  • Metà cucchiaino di cannella macinata (3 g)
  • Un pizzico di noce moscata
  • 40 mL di rum
  • gelato alla vaniglia

Preparazione:

  1. Fate sciogliere il IMG_2558burro in una padella sopra fuoco medio.
  2. Mettete le banane nella padella. Cospargetele con lo zucchero, la cannella e la noce moscata. Fate cuocere per qualche minuto, poi giratele a fate cuocere dall’altra parte.
  3. Abbassate leggermente il fuoco e aggiungete il rum. Quando sarà riscaldato il liquore (pochi secondi), togliete la padella dal fuoco e usate un accendino a collo IMG_2561lungo per mettere fuoco al rum. La padella farà della fiamme finché non si brucia tutto l’alcool.
  4. Servite le banane con il liquore sopra il gelato alla vaniglia.

Garlic Bread

garlic bread and soup

Mi fanno sorridere le tante ricette ‘italiane’ che sono più diffuse altrove. Ecco un esempio perfetto: il garlic bread (pane all’aglio) ha chiaramente delle origini in comune con le bruschette. Ma mentre questa variazione è uno che ho visto raramente o mai sulla tavola in Italia, è diventata il contorno per eccellenza per le cene italo-americane. A Baltimora dove sono cresciuta, difficilmente trovate un ristorante italiano che non lo propone per accompagnare le lasagne. Ma a prescindere dalle sue origini, è una ricetta così sfiziosa e semplice da preparare che dev’essere inclusa qui.

Ingredienti

  • Pane a fette
  • 2 spicchi di aglio, tritati molto fini
  • qualche cucchiaio di prezzemolo fresco, tritato
  • 40 g di parmigiano, grattugiato
  • 60 mL olio d’oliva extra vergine
  • sale q.b.

IMG_2538

Preparazione

Mescolate l’aglio, prezzemolo, parmigiano e olio. Aggiungete un po’ di sale, quanto vi piace. Spalmate questo impasto sopra le fette di pane. Mettete poi le fette nel forno, alla postazione più alta possibile, ed accendete il grill superiore. Dopo qualche minuto sotto il calore, quando il parmigiano sarà fuso e farà delle bolle, e quando la superficie del pane avrà iniziato a colorarsi, sono pronte.