Archivi tag: condimenti

Chicken Gravy

GravyGravy (pronuncia: greivi) è la salsa per accompagnare la carne cotta al forno. Essenzialmente è un modo per usare il liquido che rimane nella teglia dopo la cottura. Queste preziose gocce aggiungono tanto sapore, ma anche una consistenza che accoglierete con piacere se il pollo debba risultare un po’ asciutto. Il metodo è antico, perciò le variazioni sono quasi infinite. Io l’ho imparato dal libro The Joy of Cooking ma da una versione all’altra il concetto è sempre lo stesso: di usare un po’ di farina e brodo per ricavare una ricca salsa dal liquido della teglia.

Ingredienti:

  • il liquido restante nella teglia dopo aver cotto un pollo di circa 2 chili
  • qualche cucchiaio di vino bianco
  • 180 mL di brodo
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale e pepe
  • qualche goccia di succo di limone

Preparazione:

  1. Quando il pollo è già cotto e pronto, rimuovetelo dalla teglia per lasciarlo riposare su un’altra superficie.
  2. Mettete la teglia sopra un fornello. Aggiungete il vino e accendete una fiamma leggera sotto la teglia. Usate un cucchiaio di legno per staccare e parzialmente sciogliere eventuali pezzi di carne, grasso, ecc., che rimangono attaccati alla teglia.
  3. Se nella teglia c’è molto grasso e poco liquido, spegnete la fiamma e inclinate la teglia per raccogliere tutto in uno degli angoli. Poi usate un cucchiaio per rimuovere la maggior parte del grasso che rimane sopra il liquido.
  4. Aggiungete il brodo alla teglia, riaccendete la fiamma e fatelo sobbollire.
  5. In una tazza, mescolate la farina con un cucchiaio del brodo, attenti a sciogliere tutti i grumi. Aggiungete questa pasta alla teglia. Mescolate molto bene e fate cuocere finché il gravy non si addensa.
  6. Aggiungete il succo di limone con sale e pepe e servite per accompagnare la carne.
Annunci

Salsa al caramello

IMG_2683Una salsa da servire con torte, gelati, o budini.

Sebbene la ricetta fa poco, è necessario usare una pentola grande perché la salsa bollente farà schiuma e vapore con l’aggiunta del burro e panna. La sfida di questa ricetta è di far riscaldare lo zucchero tutto allo stesso tempo, senza che una parte si brucia mentre un’altra parte rimane cristallizzata.

Ingredienti per circa 500 mL:

  • 400 gr di zucchero
  • 170 gr di burro, tagliato a pezzi
  • 240 mL di panna da montareIMG_2645

Preparazione:

  1. Preparate il burro e la panna e teneteli vicini per il momento in cui lo zucchero raggiungerà la temperatura giusta.IMG_2647
  2. Riscaldate lo zucchero in una pentola grande sopra una fiamma media. Al inizio, potete mescolare con un cucchiaio di legno per far sciogliere in modo omogeneo tutto lo zucchero.
  3. Nel momento in cui lo zuccherò inizierà a bollire, non usate più il cucchiaio, per evitare che si cristallizzi. Però potete ogni tanto prendere la pentola per le maniglie e agitarlo con un movimento circolare. Alternativamente, potete adoperare un pennello da cucina bagnato in acqua per IMG_2667scoraggiare i cristalli che cercheranno di formarsi sui lati della pentola.
  4. Guardate attentamente il colore dello zucchero. Quando sarà di color ambra media-chiara (e a quel punto tutto lo zucchero dovrebbe essersi sciolto), aggiungete il burro. Mescolate bene con il cucchiaio di legno, facendo attenzione di non farvi spruzzare dalla schiuma e vapore che si creerà.
  5. Appena il burro si sciolga, spegnete la fiamma e aggiungete lentamente la panna, sempre mescolando, finché non sia tutto ben incorporato. Lasciate raffreddare prima di usare. Si conserva in frigorifero per 2 settimane.

IMG_2670IMG_2656